June’s Code

Acqua, parole, sangue, umori. Tutto scorre nella Parigi degli anni ’30, dove incontrarsi è facile quanto perdersi e non si contano i tentativi di dimenticarla. Dimenticare la sua pelle, rievocandola, rivoltandola costantemente per esorcizzarla, in cinquant’anni di scritti. June, Mara, Mona, Juliet. Nomi diversi per la stessa ombra, destinata ad oscurare/ispirare l’intera letteratura di HenryContinue reading “June’s Code”